martedì, dicembre 30, 2014

ROVELLI Carlo; Che cos'è la scienza

Partendo da Anassimandro l'autore riflette su quali siano gli elementi distintivi del pensiero scientifico (in particolare la capacità di mettersi continuamente in discussione) e la centralità del programma naturalistico di Anassimandro, il testo è vivace ed appassionato testimoniando direttamente il punto di vista di uno scienziato che fa scienza e che riflette (e studia) sul suo fare scienza.

Moltissimi gli spunti interessanti e gli elementi che spingono ad approfondire alcuni argomenti specifici. Di sicuro interesse polemico l'analisi della frattura tra l'approccio naturalistico della scienza e le resistenze forti e ancora presenti nel pensiero extranaturalistico ed inevitabilmente dogmatico.

Da non trascurare la lettura dell'ottimo Glossario Ragionato che aiuta ad orientarsi nel testo e a riprendere alcuni concetti chiave dello stesso e ad evitare le facili trappole di un diffuso antiscientismo che si nutre di falsi miti d'incommensurabilità che troppo spesso portano alla totale, presunta, incomunicabilità tra culture e concenzioni del mondo diverse.

Illuminante a tal proposito il dialogo con l'autrice di un articolo di storia della scienza.

Libro assolutamente consigliato!

Carlo Rovelli
Che cos'è la scienza. La rivoluzione di Anassimandro
X-212 p., illustrato, brossura
Oscar Saggi, Mondadori, Milano 16 settembre 2014

nota: l'edizione precedente presentava un grave errore d'impaginazione (con moltissime pagine mancanti e sostituite dalla ripetizione di altre pagine) per cui è consigliato al momento dell'acquisto verificare che sia tutto a posto (anche se appunto il problema _dovrebbe_ riguardare l'edizione precedente e non quella qui descritta, detta edizione precedente aveva anche una copertina diversa)

Voto 4/5

lunedì, dicembre 29, 2014

CAMILLERI Andrea; Morte in mare aperto


Quest'ultima avventura del Commissario Montalbano ha il sapore di un ritorno a quelle atmosfere senza tempo che tanto hanno saputo incantare i lettori nei primi libri del commissario.

Non ci si faccia ingannare dal titolo, il "giovane" Montalbano è già il commissario che tutti conosciamo.


Il libro risulta molto piacevole e sopratutto meno tetro degli ultimi.

Finalmente si ritrova un vecchio amico.

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano
Andrea Camilleri
314 p., brossura
Sellerio Editore Palermo, Palermo 2014

Voto 4/5

domenica, aprile 15, 2012

FOCHER Federico; Due atei, un prete e un agnostico. Pranzo a casa Darwin

Questo bel libro rende vive alcune discussioni ed argomentazioni di cui si ha ampia documentazione. L'autore infatti ricostruisce un pranzo avvenuto in casa Darwin verso la fine della vita di Darwin, siamo nel 1881, tra lo stesso Charles Darwin, il figlio Francis e i due ospiti materialisti ed anticlericali Buchner ed Aveling (che riporteranno poi il contenuto delle discussioni in alcuni loro articoli), è ospite anche un prete amico di famiglia che quasi non partecipa alle discussioni ma invitato per tranquillizzare la moglie di Darwin. Il ricreare l'ambiente con attenzione ai dettagli e alle personalità dei partecipanti rende piacevole la lettura e dà l'impressione di essere seduti a pranzo insieme ai protagonisti. Un libricino piacevole e divertente.


Due atei, un prete e un agnostico. Pranzo a casa Darwin
Federico Focher
104 pg. ca, i Centotalleri, 13€

Voto: 4/5

HORNBY Nick; How to be Good

A nice and funny book, it's a good read. The best part is the costant nitpicking on liberal fixations. The reader must be warned that this is not another "Hight fidelity", but the time to read it it's time well spent.

How to be Good
Hornby Nick
243 pg., paperback

Voto: 3/5

domenica, agosto 14, 2011

CAZZULLO Aldo; Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra storia

Un libro sintetico ed efficace che illumina episodi fondamentali per la nascita dell'Italia nazione.
Il libro si sofferma in particolare su Risorgimento, I Guerra mondiale e Resistenza cercando di ricordare episodi spesso trascurati ma che hanno definito l'identità italiana.
Un libro coraggioso che cerca di ricordarci che l'Italia non è nata per caso o per la volontà di pochi ma per un sincero senso di nazione che accomuna tutti gli italiani nonostante le sirene dei tanti anti-italiani che impestano l'Italia.

VIVA L'ITALIA!!!!!!

Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra storia
Cazzullo Aldo
X-157 p., rilegato, € 18,50
Mondadori, 2010


Voto: 5/5

martedì, dicembre 29, 2009

CORBELLINI Gilberto; Perché gli scienziati non sono pericolosi. Scienza, etica e politica


Un libro lucido e coraggioso che dipinge un quadro molto chiaro di come sia cambiata la percezione della scienza nel mondo e in Italia, il titolo non felicissimo nasconde un testo di notevole interesse. Il libro è interessante per chi affronta questi argomenti per la prima volta in quanto vengono toccati tutti gli argomenti più importanti della diatriba in corso, dalle responsabilità di una certa visione della scienza da parte degli intellettuali laici ai mai sopiti attacchi alla scienza da parte delle chiese passando per le responsabilità di alcuni movimenti pseudoscientifici. Ma anche chi conosce le argomentazioni principali troverà due elementi di forte interesse e originalità, da un lato la ricostruzione della vicenda italiana e di come la scienza non sia mai riuscita a decollare veramente nel nostro paese (anche a causa del fuoco di sbarramento continuo cui è sottoposta) dall'altro lato troviamo la tesi innovativa del legare la nascita della democrazia allo sviluppo del metodo scientifico e ai filosofi naturali e considerare quanto un limitare la scienza potrebbe danneggiare la democrazia stessa. Il libro soffre un po' della tensione di voler affrontare gli argomenti in dettaglio e al contempo rivolgersi ad un pubblico vasto e generico. Tensione risolta dall'ottima bibliografia di cui è fornito il libro.


Perché gli scienziati non sono pericolosi. Scienza, etica e politica
Corbellini Gilberto
248 p., rilegato, € 16,00
Longanesi (collana Le spade), Milano 2009

Voto: 4/5

domenica, aprile 05, 2009

LISE Alessandro, TALAMI Alberto; Quasi quasi mi sbattezzo



Gli autori, in un racconto autobiografico, narrano con un fumetto essenziale, ed allo stesso tempo efficace nel restituire il vissuto emotivo del personaggio, tutto il percorso interiore che porta il protagonista del fumetto (Beto) a maturare la decisione di sbattezzarsi e poi finalmente di attuarla.

Nel fumetto vengono affrontati in modo ironico ma preciso tutti i tipici atteggiamenti assunti dalle persone (genitori, parenti, amici, conoscenti, sacerdoti e quant'altro) cui viene man mano comunicata la notizia. Dettagliati anche i dati che vengono forniti ed i riferimenti bibliografici.

Chi ha fatto lo stesso percorso probabilmente si riconoscerà nel percorso fatto da Beto per riuscire a sbattezzarsi.

Un libro che si può regalare a grandi e piccini e che non dovrebbe mancare in nessuna biblioteca, utile sia per spiegare che per capire le ragioni di una scelta spesso poco comprensibile a chi non l'ha fatta.

aggiornamento del 14/12/2011 il libro è liberamente scaricabile dal sito UAAR a quest'indirizzo: http://www.uaar.it/ateismo/opere/quasi-quasi-mi-sbattezzo.html

Quasi quasi mi sbattezzo
Lise Alessandro; Talami Alberto
160 p., ill., brossura, € 14,00
Becco Giallo (collana Quartieri), Bologna 2009

Voto: 5/5

lunedì, marzo 09, 2009

SGROIA Rosalba; Nero Assenso


Raccolta di poesie in cui l'autrice fa emergere la sua volontà di non arrendersi alle piccinerie di chi vuole oscurare uno sguardo libero e senza paura sul mondo. L'autrice riesce ad esprimere la meraviglia di chi guarda al mondo con dissenso e disincanto. Consigliato a tutti quelli che amano la poesia.

Nero assenso "Poesie del dissenso"
Rosalba Sgroia
64 pagine, brossura, 8 €
Fabio Croce, Roma 2003
ISBN 88-87323-81-x

voto 5/5