domenica, aprile 15, 2012

FOCHER Federico; Due atei, un prete e un agnostico. Pranzo a casa Darwin

Questo bel libro rende vive alcune discussioni ed argomentazioni di cui si ha ampia documentazione. L'autore infatti ricostruisce un pranzo avvenuto in casa Darwin verso la fine della vita di Darwin, siamo nel 1881, tra lo stesso Charles Darwin, il figlio Francis e i due ospiti materialisti ed anticlericali Buchner ed Aveling (che riporteranno poi il contenuto delle discussioni in alcuni loro articoli), è ospite anche un prete amico di famiglia che quasi non partecipa alle discussioni ma invitato per tranquillizzare la moglie di Darwin. Il ricreare l'ambiente con attenzione ai dettagli e alle personalità dei partecipanti rende piacevole la lettura e dà l'impressione di essere seduti a pranzo insieme ai protagonisti. Un libricino piacevole e divertente.


Due atei, un prete e un agnostico. Pranzo a casa Darwin
Federico Focher
104 pg. ca, i Centotalleri, 13€

Voto: 4/5

HORNBY Nick; How to be Good

A nice and funny book, it's a good read. The best part is the costant nitpicking on liberal fixations. The reader must be warned that this is not another "Hight fidelity", but the time to read it it's time well spent.

How to be Good
Hornby Nick
243 pg., paperback

Voto: 3/5

domenica, agosto 14, 2011

CAZZULLO Aldo; Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra storia

Un libro sintetico ed efficace che illumina episodi fondamentali per la nascita dell'Italia nazione.
Il libro si sofferma in particolare su Risorgimento, I Guerra mondiale e Resistenza cercando di ricordare episodi spesso trascurati ma che hanno definito l'identità italiana.
Un libro coraggioso che cerca di ricordarci che l'Italia non è nata per caso o per la volontà di pochi ma per un sincero senso di nazione che accomuna tutti gli italiani nonostante le sirene dei tanti anti-italiani che impestano l'Italia.

VIVA L'ITALIA!!!!!!

Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra storia
Cazzullo Aldo
X-157 p., rilegato, € 18,50
Mondadori, 2010


Voto: 5/5

martedì, dicembre 29, 2009

CORBELLINI Gilberto; Perché gli scienziati non sono pericolosi. Scienza, etica e politica


Un libro lucido e coraggioso che dipinge un quadro molto chiaro di come sia cambiata la percezione della scienza nel mondo e in Italia, il titolo non felicissimo nasconde un testo di notevole interesse. Il libro è interessante per chi affronta questi argomenti per la prima volta in quanto vengono toccati tutti gli argomenti più importanti della diatriba in corso, dalle responsabilità di una certa visione della scienza da parte degli intellettuali laici ai mai sopiti attacchi alla scienza da parte delle chiese passando per le responsabilità di alcuni movimenti pseudoscientifici. Ma anche chi conosce le argomentazioni principali troverà due elementi di forte interesse e originalità, da un lato la ricostruzione della vicenda italiana e di come la scienza non sia mai riuscita a decollare veramente nel nostro paese (anche a causa del fuoco di sbarramento continuo cui è sottoposta) dall'altro lato troviamo la tesi innovativa del legare la nascita della democrazia allo sviluppo del metodo scientifico e ai filosofi naturali e considerare quanto un limitare la scienza potrebbe danneggiare la democrazia stessa. Il libro soffre un po' della tensione di voler affrontare gli argomenti in dettaglio e al contempo rivolgersi ad un pubblico vasto e generico. Tensione risolta dall'ottima bibliografia di cui è fornito il libro.


Perché gli scienziati non sono pericolosi. Scienza, etica e politica
Corbellini Gilberto
248 p., rilegato, € 16,00
Longanesi (collana Le spade), Milano 2009

Voto: 4/5

domenica, aprile 05, 2009

LISE Alessandro, TALAMI Alberto; Quasi quasi mi sbattezzo



Gli autori, in un racconto autobiografico, narrano con un fumetto essenziale, ed allo stesso tempo efficace nel restituire il vissuto emotivo del personaggio, tutto il percorso interiore che porta il protagonista del fumetto (Beto) a maturare la decisione di sbattezzarsi e poi finalmente di attuarla.

Nel fumetto vengono affrontati in modo ironico ma preciso tutti i tipici atteggiamenti assunti dalle persone (genitori, parenti, amici, conoscenti, sacerdoti e quant'altro) cui viene man mano comunicata la notizia. Dettagliati anche i dati che vengono forniti ed i riferimenti bibliografici.

Chi ha fatto lo stesso percorso probabilmente si riconoscerà nel percorso fatto da Beto per riuscire a sbattezzarsi.

Un libro che si può regalare a grandi e piccini e che non dovrebbe mancare in nessuna biblioteca, utile sia per spiegare che per capire le ragioni di una scelta spesso poco comprensibile a chi non l'ha fatta.

aggiornamento del 14/12/2011 il libro è liberamente scaricabile dal sito UAAR a quest'indirizzo: http://www.uaar.it/ateismo/opere/quasi-quasi-mi-sbattezzo.html

Quasi quasi mi sbattezzo
Lise Alessandro; Talami Alberto
160 p., ill., brossura, € 14,00
Becco Giallo (collana Quartieri), Bologna 2009

Voto: 5/5

lunedì, marzo 09, 2009

SGROIA Rosalba; Nero Assenso


Raccolta di poesie in cui l'autrice fa emergere la sua volontà di non arrendersi alle piccinerie di chi vuole oscurare uno sguardo libero e senza paura sul mondo. L'autrice riesce ad esprimere la meraviglia di chi guarda al mondo con dissenso e disincanto. Consigliato a tutti quelli che amano la poesia.

Nero assenso "Poesie del dissenso"
Rosalba Sgroia
64 pagine, brossura, 8 €
Fabio Croce, Roma 2003
ISBN 88-87323-81-x

voto 5/5

sabato, marzo 07, 2009

MANTOVANI Giuseppe; INTERCULTURA


Libro di limpida chiarezza, che introduce alle problematiche dell'intercultura e le contrappone alle rigidezze della multiculturalità oramai assunta come paradigma di nuovi razzismi e sessismi.

Il libro affronta le problematiche dalla curvatura della psicologia culturale di cui Mantovani è uno dei massimi esponenti italiani e riesce in modo semplice ed esaustivo a presentare i concetti centrali della psicologia culturale

In sintesi un libro interessante e completo per di più scritto con uno stile piacevole ed accattivante.

Intercultura. È possibile evitare le guerre culturali?
Mantovani Giuseppe
180 p., brossura, € 12,50
Il Mulino, 2004

voto: 5/5

martedì, gennaio 22, 2008

MASSARENTI Armando; Il lancio del nano


Il bel libro di Massarenti ha il pregio di invitare con leggerezza a riflettere su problemi anche complessi.
L'autore propone il problema prendendo spunto da un fatto di cronaca e ne presenta gli aspetti filosoficamente problematici mettendo così in moto il pensiero del lettore.
Ed è per questo che il libro, come la rubrica settimanale che l'autore cura sul supplemento domenicale di cultura del sole24ore, è di piacevole lettura e compie perfettamente la sua missione: "mettere in moto il pensiero". Questo dare piena libertà al lettore richiede una grande fiducia verso il lettore che diventa interolocutore dell'autore piuttosto che discepolo a cui rivelare una qualche verità.
Il libro è da leggere e rileggere in compagnia, dato che la lieve brevità dei capitoli li rende perfetti e garbati spunti di discussione in o di riflessione, mai banali. In pratica si può anche usare il libro aprendolo a caso e leggendo uno dei brevi capitoletti per cominciare a riflettere da soli o con gli amici, o con gli studenti.


Il lancio del nano e altri esercizi di filosofia minima
Massarenti Armando
197 p., brossura, € 12,00
Editore Guanda, 2006
ISBN: 88-8246-950-6

VOTO: 4/5